Forse non sarà la prima volta… o forse sì. Non a tutti i genitori potrebbe essere capitato di dover pulire (o decontaminare) il borsone da allenamento dei propri figli. Avevate mai immaginato che un bambino potesse sudare tanto? Se qualcuno dei vostri ragazzi aveva già praticato qualche sport la cosa vi suonerà familiare, con qualche specifico accorgimento per il flag football. Ecco un piccola guida semiseria per una sana bonifica o, se preferite, insegnate loro a farlo.

1- Il primo passo è togliere dalla macchina il borsone il giorno stesso, al rientro dall’allenamento. Sconsigliamo di dimenticarsi in auto la sacca e il suo contenuto che sarà certamente radioattivo. Diversamente, il giorno successivo l’auto potrebbe essere inutilizzabile.

2- Una volta in casa e svuotata, spruzzate al suo interno un disinfettante elimina odori. Il vostro naso ve ne sarà grato. Aiuta ad uccidere i germi e lascia un buon odore. Se l’odore persiste, provate a strofinarlo con acqua calda e sapone o con dell’alcool.

3- Nei mesi invernali non sottovalutate lo scalda collo (o la sciarpa)… tutto in lavatrice assieme alla divisa da allenamento!

4- Il paradenti non va dimenticato. Per il flag è un amico importante: aiuta a salvaguardare denti, labbra e lingua. Niente germi o batteri in bocca! Insegnate a vostro figlio a prendersene cura, bastano pochi minuti. Lavatelo bene con acqua e sapone neutro (o dentifricio), pulendo il lato interno ed esterno con uno spazzolino. Sciacquatelo bene e asciugatelo con un asciugamano. Non utilizzate mai il phon o acqua troppo calda perchè potreste deformarlo.

5- Ultima e tra le più importanti operazioni: la pulizia dei guanti. Non sono un accessorio obbligatorio in campo ma sono spesso utilizzati dai giocatori per migliorare la presa sulla palla. Spesso, per mancanza di tempo o dimenticanza, se ne sottovaluta l’importanza della pulizia ma provate ad infilarvi il naso… crederete di non aver mai sentito niente di simile. Possiamo assicurarvelo. Riempite quindi il lavandino con acqua tiepida, versateci del sapone neutro e mescolate uniformemente. Strofinateli nell’acqua insaponata tenendoli immersi. Usate le dita e non spazzole abrasive perchè potrebbero rovinarne il grip sui palmi… e poi addio palloni! Svuotate il lavandino, risciacquali e ripetete il procedimento più volte se necessario.
Attenzione: non è necessario farlo tutte le settimane, ma una volta al mese sarà sufficiente. Sulla confezioni sarà indicato se è possibile lavarli in lavatrice. In ogni caso, sempre con lavaggio a freddo e delicato.

Detto questo, tutto il resto è esperienza.

Chi conosce meglio di voi i vostri figli? Li aspettiamo in campo!